Opera omnisensoriale

Centro Interdisciplinare Musica d’Arte

Il Centro Interdisciplinare Musica d’Arte (CIMA) nasce dal profondo desiderio di FARE musica. Il FARE è sinonimo di movimento, di intenzione, di passione, di emozione, di ricerca e di sperimentazione. E’ su queste premesse che il CIMA si propone di sviluppare una serie di EVENTI che mirano alla musica come totale centro di progettazione per l’ARTE.   L’Associazione non ha scopo di lucro ed è una libera aggregazione di persone che costruiscono un percorso artistico partendo dalla loro esperienza e si prefiggono l’obiettivo di far conoscere la musica elettroacustica e le sue varie implicazioni con le arti ad un pubblico di giovani, per avere una consapevolezza musicale sempre più diversificata e critica. La necessità di fondare il CIMA è legata a DI_stanze, festival comunitario delle arti sonore. Il CIMA organizza attività che garantiscono una costante di crescita nel campo artistico-scientifico in generale ed elettroacustico in particolare. Negli anni ha attivato una serie di collaborazioni con istituzioni quali il Dipartimento di Matematica e Informatica, il Dipartimento di Fisica e Astronomia e il Dipartimento di Lettere e Filosofia di Catania dell’Università di Catania, l’Accademia di Belle Arti di Catania. Patrocinato da Enti importanti quali il Conservatorio di S. Cecilia di Roma e l’Associazione di Informatica Musicale Italiana. Collabora inoltre con la Federazione CEMAT di Roma.

Giuria

Prof. Massimo Carlentini
docente di multimedialità
CONSERVATORIO DI BARI “Niccolò Piccinni”

Prof. Davide Cassi
Direttore del Laboratorio di Fisica Gastronomica
UNIVERSITA’ DI PARMA

Prof.ssa Roberta Razzano
Coordinatrice del Corso di Moda e Design Industriale
UNIVERSITA’ TELEMATICA DI ROMA “San Raffaele”

Dott. Giorgio Mandarano
OIKOS FRAGRANCES, MILANO